Pokémon Masters: arrivano Jasmine e il Potenziamento Volante

Nel gioco per mobile ambientato a Pasio arrivano la Capopalestra di Olivinopoli con il suo Steelix ed il potenziamento del tipo Volante

pokémon masters jasmine potenziamento volante evento android ios

Tenetevi forte, amanti del tipo acciaio! Nel prossimo evento, come di consueto sempre molto interessanti, di Pokémon Masters vedremo il debutto di Jasmine, la Capopalestra di Olivinopoli (seconda generazione) e del suo Steelix. Ma non solo. Infatti, nel nuovo evento è stato introdotto anche il Potenzialmento Volante, che andrà a rinforzare le coppie del gioco che usano Pokémon di tipo Volante.

Pokémon Masters: Jasmine ed il Potenziamento Volante pronti a far “decollare” il gioco

pokémon masters jasmine potenziamento volante evento android ios 2

L’evento di Pokémon Masters che vedrà protagonista la Capopalestra Jasmine ed il suo Steelix è partito questa mattina dalle ore 8:00 e durerà fino alle 7:59 di venerdì, 5 giugno. Per poterla evocare, bisogna come sempre effettuare una Ricerca Unità, e vi ritroverete davanti ad un duo 5 Stelle con il tasso di comparsa aumentato al 2%, rispetto al risibile 0,217% per le Unità con la stessa rarità.

Ma non finisce qui. Infatti, verrà implementato il Potenziamento Volante, che permetterà di allenare le Unità di tipo Volante più agevolmente nelle sfide, dove si andrà a competere contro i determinati Rudi e Cetra nelle modalità Gioca in solitaria e Gioca in compagnia.

Le coppie che potranno essere rinforzate sono:

  • Alice & Pelipper;
  • Rina (feste 2019) & Delibird;
  • Anemone & Swanna;
  • Kahili & Toucannon;
  • Blu & Pidgeot;

Infine, per l’apposita campagna, è stato rilasciato il set di missioni come di consueto, e ci sarà la possibilità di raccogliere i Coupon Volante, da scambiare in cambio di oggetti utili nel Negozio, oltre al potenziamento dell’Unimossa del duo di Anemone & Swanna.


📱Segui PlayEden su Google News,  clicca sulla stellina per inserirci nei preferiti ⭐️.
Source :
Altre news
The Academy: The First Riddle, tutto quello che si chiedeva ai giochi di Harry Potter